Airbnb chiude il 2020 con una perdita di 4,6 miliardi di dollari

Airbnb si attende un incremento significativo delle prenotazioni nel 2021 dopo il calo causato dalla pandemia negli ultimi 12 mesi.

Giovedì l’azienda ha presentato il suo primo bilancio trimestrale dopo l’ingresso alla borsa di New York. La piattaforma di prenotazioni online ha chiuso il 2020 con perdite per quasi 4,6 miliardi di dollari.

A pesare soprattutto il rosso di 3,9 miliardi fatto segnare nell’ultimo trimestre dell’anno, causato soprattutto dai costi enormi sostenuti per la quotazione dell’azienda in borsa, avvenuta lo scorso dicembre.

Nel 2020 le restrizioni sui viaggi hanno fatto scendere del 30% il fatturato dell’azienda, che è stato di circa 3,4 miliardi di dollari.

Airbnb ha comunque limitato i danni rispetto alla concorrenza, visto che la maggioranza delle persone ha scelto di trascorrere le proprie vacanze in case private.

L’azienda inoltre ha rivisto le proprie strategie, riducendo i costi e concentrandosi sugli spostamenti brevi e verso mete meno tradizionali e più rurali per le vacanze, oppure adatte al lavoro in remoto.

Fonte: https://it.euronews.com/2021/02/26/airbnb-ha-chiuso-il-2020-con-un-rosso-di-4-6-miliardi-di-dollari

Condividi su: