Giovedì 11 marzo la prima estrazione della Lotteria degli scontrini

È iniziato il conto alla rovescia per la prima estrazione della lotteria degli scontrini. In corsa per i primi 10 premi da 100mila euro, che saranno assegnati giovedì 11 marzo, ci sono oltre 542 milioni di biglietti virtuali generati per quasi 17 milioni di acquisti pagati con moneta elettronica nel mese di febbraio.

I numeri sono stati resi noti dalla sottosegretaria all’Economia, Maria Cecilia Guerra (Leu), in risposta ai quesiti presentati durante l’ultimo question time in commissione Finanze alla Camera.

Proprio in considerazione dei 542 milioni di ticket virtuali emessi, le chance di vincita non sono elevate per i consumatori.

Però con i biglietti virtuali della lotteria di febbraio non vincenti, così come quelli dei mesi successivi, si potrà concorrere all’estrazione annuale che mette in palio 5 milioni di euro.

L’11 marzo in palio ci sono anche i primi dieci premi da 20mila euro per commercianti ed esercenti che hanno accettato il codice lotteria (ne sono stati richiesti finora 4 milioni) presentato alla cassa dai loro clienti.

Nonostante sia in crescita il numero di chi sta adeguando i registratori telematici (ad oggi quasi 1,5 milioni) per far partecipare i clienti alla lotteria, solo il 15,9% degli esercenti (su un totale di 1,24 milioni accreditati) ha inviato i dati ed entrerà in gioco per le estrazioni riservate a chi vende, come scrive Il Sole 24 Ore.

Come ricorda il sito del governo dedicato alla lotteria degli scontrini, giovedì 11 marzo prendono il via le estrazioni mensili che premiano gli acquisti senza contanti di febbraio. A giugno invece si terranno le prime estrazioni settimanali del 2021 e a inizio del 2022 si terrà la prima estrazione annuale che premierà uno degli acquisti cashless effettuati dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021

Ecco il calendario delle estrazioni mensili 2021:

  • giovedì 11 marzo
  • giovedì 8 aprile
  • giovedì 13 maggio
  • giovedì 10 giugno
  • giovedì 8 luglio
  • giovedì 12 agosto
  • giovedì 9 settembre
  • giovedì 14 ottobre
  • giovedì 11 novembre
  • giovedì 9 dicembre

L’altro tema caldo al centro del piano Italia cashless è quello del rimborso per i pagamenti con moneta elettronica. E proprio su questo versante sono in arrivo controlli mirati nei confronti di chi ha approfittato dell’assenza di paletti sul frazionamento dei pagamenti e ha parcellizzato le operazioni anche per pochi centesimi di euro, nella speranza di agganciare il superpremio semestrale di 1.500 euro riservato ai primi centomila acquirenti più fidelizzati con l’uso di carte e altri strumenti di pagamento elettronico.

La sottosegretaria Guerra ha sottolineato che è in atto un costante monitoraggio da parte di Pago Pa per individuare operazioni anomale

Condividi su: